Dire basta a un amore padrone
Violenza psicologica: combattere e non subire 

Recentemente, una lettrice mi ha scritto la sua storia, in cui racconta la violenza psicologica da lei subita in amore.

Questa storia è simile alle altre molte esperienze di chi vive la violenza psicologica in amore. Non stiamo parlando solo di forti discussioni, o di litigate, ma si tratta di un continuo stato di vessazioni, perpetrate sulla vittima, che, per paura, teme ulteriori violenze, quindi, invece di difendersi, si vede costretta a subire.

Vi riporto alcune frasi tipiche che fanno dei racconti delle donne che ho seguito. Parole dette dall’uomo con il preciso obiettivo di umiliare, degradare, isolare la donna.

“Mi fai schifo, come sei brutta”;
“Mi vergogno di te, di portarti in giro”;
“Ma non sai fare proprio niente, non vali nulla”;
“Imbranata, oca”;
“Non sai fare nemmeno la mamma. Fai schifo”.

Se anche tu ti riconosci in questo modo di rivolgersi a te, allora sei vittima di violenza psicologica, riconosciuta anche dal DSM V, il manuale dei disturbi mentali.

Come capisco se sono vittima di violenza psicologica in amore?

Per ovvi motivi di privacy non posso raccontarvi ciò, che in via confidenziale questa giovane  donna mi ha scritto, posso però riportarvi la mia risposta, che consiste in una serie di domande che aiutano ad una riflessione consapevole ed oggettiva, quella necessaria al fine di prendere il coraggio di avviare un’azione propositiva verso sé stesse, non solo per il proprio benessere, ma anche quello della coppia. (Risolvi i problemi di coppia)

Innanzi tutto è necessario andare alla radice del comportamento del compagno, e cercare di trovare delle strategie che possano portare ad un qualche cambiamento comportamentale.

Ad esempio, ecco qualche domande stimolo.

  • In particolare cosa succede tra voi? Quali sono le cose che ti feriscono? Ne avete parlato insieme?

  • Hai provato a manifestargli il tuo disagio e la tua tristezza? E cosa è successo? Come lui ha reagito?

  • Lui sa cosa stai passando in questo momento?

  • Tu, sei ferita dall’atteggiamento di tuo marito/tuo compagno nei tuoi confronti, quali strategie hai già utilizzato per comunicare con lui? Lui, come ha reagito?

  • Secondo te, qual è il punto di vista di lui? Come lui vede il vostro rapporto?

Riconoscere la Violenza Psicologica in amore

Può succedere che la realtà sia troppo dolorosa da affrontare: il matrimonio, la vita a due, la vita di coppia insomma, porta con sé  diverse aspettative, sogni e desideri di ciascuno si fondono, ma se queste aspettative  non si realizzano, allora tutti i sogni si infrangono, così l’amarezza prende il posto di altri sentimenti. Matrimonio o convivenza? Cosa è meglio per ritrovare il benessere?
Il primo allontanamento che si avverte è proprio nella camera da letto, così ci si può chiedere come riaccendere la scintilla del desiderio nella coppia.
Si inizia ad avvertire anche un forte stress di coppia, e questo accentua ancora di più la crisi di coppia. 

Crisi di coppia e violenza psicologica in amore

Seguo diverse coppie che vengono insieme per capire cosa sta loro succedendo, è attraverso il dialogo aperto e sincero, che la coppia riesce a prendere una decisione, e capire dunque come ri-costruire il rapporto di coppia, qualora sia questa la loro volontà. A cosa serve la consulenza di coppia? La consulenza di coppia serve a ricostruire quel dialogo che la coppia, nel tempo ha logorato.

Perché ci possa essere un reale cambiamento nella coppia, è necessario che ci sia la volontà comune di rimettersi in discussione e quindi impegnarsi nel cambiamento. Quindi serve la consapevolezza al cambiamento, come cambiare?

È indispensabile individuare questo aspetto per far sì che tuo marito/compagno possa vedere come lui ti fa sentire.

Succede anche che, lui sappia perfettamente come ti fa sentire, ma lo nega, lo minimizza, disconferma quanto tu gli dici, allora è proprio questo il momento di non cedere e prendere l’iniziativa, al fine di riportarlo al confronto diretto.

Cambiare la Violenza Psicologica in amore

Confronto diretto non significa litigare o aggredire, ma significa fargli ammettere i comportamenti che feriscono, e questa ammissione fa un gran bene alla coppia. A volte cambiare contesto in cui avvengono le discussioni è di grande aiuto nello stimolare il dialogo aperto, è questo che succede nel colloquio di coppia.

L’insoddisfazione rende la vita vuota, spenta, senza interessi, ma tu puoi fare qualcosa per smuovere questa situazione, prova a mettere a fuoco tutto ciò che vorresti da te stessa e dalla tua relazione questo ti aiuterà ad AGIRE.

Tutte le sfumature della violenza psicologica in amore


Chiedi informazioni

Se hai domande puoi compilare il modulo di contatto.
I tuoi dati personali sono tutelati dal segreto professionale, e trattati secondo la normativa sulla privacy.

Vieni a scoprire tutti gli incontri di gruppo
Per superare la Depressione
Per superare la Dipendenza Affettiva e la Gelosa Ossessiva
Per le Coppie in Crisi
Per vincere Ansia e Attacchi di Panico


I corsi di Psicologia e Comunicazione
Corso di comunicazione efficace
Corso di Autostima
Corso di Rilassamento Muscolare

Scarica le guide gratuite
Il linguaggio della seduzione
Scopri come affinare le tue abilità nel gioco di coppia e la sua psicologia.
La Potenza dell’Autostima
Inizia oggi a migliorare te stesso per migliorare la tua Vita.
Relazioni Interpersonali
Usa il potere della persuasione nelle relazioni interpersonali