Ogni stress lascia una cicatrice indelebile, e l'organismo paga per la sua sopravvivenza dopo una situazione stressante, diventando un po' più vecchio.

Hans Selye

Stress: i consigli pratici per liberarcene

La parola stress fa parte del nostro vocabolario quotidiano. Il lavoro, la casa, la famiglia, gli impegni. È un compromesso con il tempo.
Chi di noi non dice: “Vorrei avere più tempo per me? Ma non ci riesco?”
Anche hobby e sport possono diventare una fonte di stress.

Ci sono famigliari parole quali: difficoltà, avversità, tensione, sforzo. Lo stress lo possiamo pensare come ad uno stato di tensione o resistenza di un individuo generato da pressioni esterne che agiscono su di lui.

Lo stress e il nostro corpo

Per poterti dare dei consigli pratici per gestire lo stress dobbiamo per forza chiarire cosa s’intende con la parola stress.

Per stress s’intendono le pressioni che ricadono su di noi, e che noi sentiamo di subire. Sono delle sollecitazioni, cioè richieste che facciamo al nostro corpo.

Dal punto di vista psicofisiologico lo stress indica la risposta dell’organismo a uno o più eventi, di tipo fisico, chimico, psicosociale, che ne modificano l’equilibrio omeostatico.

Quando questo equilibrio si altera a causa di queste “pressioni esterne” il corpo lancia dei forti segnali, dei campanelli, è come se ci dicesse: “Basta! Ei, prenditi una calmata perché io non resisto più!”

Il corpo ci parla attraverso i sintomi psicosomatici. Mal di testa, ma di stomaco, sfoghi cutanei e altro, ci facciamo visitare, e per fortuna siamo sani come pesci, allora perché stiamo male?

Perché lo stress ha indebolito il sistema immunitario, e ha reso il corpo sensibile e vulnerabile, a disturbi, che, altrimenti, non avremmo.

Da un punto di vista filogenetico, l’integrità dell’organismo è preservata dai meccanismi di risposta allo stress che, a loro volta, lo preparano alla lotta per la sopravvivenza o alla fuga da un pericolo. I pericoli della vita moderna sono diversi dai pericoli vissuti dai nostri antenati, pertanto al nostro organismo è richiesta una diversa capacità di adattamento alle situazioni che provocano stress.
Le emozioni di rabbia, di paura e i comportamenti spontanei vengono (e/o devono) essere repressi a causa delle regole imposte dallo specifico contesto. Di conseguenza, si genera un accumulo di tensione difficile da gestire e l’organismo non riesce ad equilibrare il proprio sistema, vivendo così un forte disagio.

In che modo l’organismo reagisce allo stress?
Quali sono gli indicatori di stress nelle persone?

Reazioni emotive: irritabilità, ansia, disturbi del sonno, depressione, ipocondria, alienazione, depressione.

Reazioni cognitive: difficoltà di concentrazione, perdita della memoria, scarsa propensione all’apprendimento di cose nuove, ridotta capacità decisionale.

Reazioni comportamentali: abuso di sostanze stupefacenti; alcol o tabacco, comportamento distruttivo.

Reazioni fisiologiche: problema alla schiena, indebolimento del sistema immunitario, disturbi cardiaci, ipertensione.

Stress consigli pratici: una storia vera

Una persona mi racconta che ha deciso di prendere un socio, perché convinto di poter dividere le pressioni e le tensioni dell’attività. Sperava che questa scelta portasse ad una diminuzione di preoccupazioni e di stanchezza. È stata una decisione rischiosa e consapevole, sapeva che si sobbarcava metà del debito del socio, da lui accumulato negli anni, ma pensava che, a fronte di una migliore qualità della vita, l’acquisizione di questo debito era solo un piccolo scotto da pagare.
Così costituita la società, il lavoro aumenta, assumono personale.  Tutto sembra filare liscio, su carta. Ma poi poco a poco, l’altro socio fa sempre meno ore di lavoro, non si assume le sue responsabilità. Si aliena i collaboratori con i suoi comportamenti aggressivi. Iniziano i litigi tra i due soci. Risultato? Stanchezza, oppressione, stress, aspettative deluse, maggiori preoccupazioni, ancora meno tempo libero, sensi di colpa triplicati nei confronti della famiglia. I sintomi da lui riportarti sono: ansia, stanchezza, umore depresso, apatia, scoraggiamento, demotivazione. Voglia di mollare tutto e andarsene. Come dargli torto? In questo contesto come ri-trovare la motivazione al lavoro?
Mi racconta di avere ora anche seri problemi di coppia, e fatica a stare in mezzo in mezzo alla gente. È un peso anche parlare, quindi anche sul piano delle relazioni interpersonali ci sono dei problemi. Siamo di fronte ad un palese stato di stress lavoro correlato con tutti i disturbi ad esso associato: ansia, depressione, stress. Mi dice che vorrebbe ricadere nelle sue dipendenze comportamentali sconfitte anni fa.

Stress e atteggiamento mentale

E’ anche vero che non per tutti situazioni uguali creino stress. Molto dipende anche dalla soggettiva percezione di quella situazione, da quanto ci sentiamo capaci di affrontare le situazioni stressanti (capacità di coping), e anche dalla nostra capacità di reagire sotto stress (resilienza).

Lo stile di vita

I modi per combattere lo stress dipendono molto da quanto siamo disposti a cambiare lo stile di vita.

Stress consigli pratici:

  • Movimento all’aria aperta
  • Se si è abituati a fare pausa pranzo al chiuso, abituarsi ad uscire dal luogo di lavoro
  • Non fare pausa pranzo davanti al pc. Anche se non si sta lavorando non si permette al cervello di staccare e di riposare
  • Fare, se è possibile, qualche attività divertente, che permetta alla testa di non pensare
  • Il divertimento è un ottimo balsamo, perchè produciamo endorfine, sostanze naturalmente prodotto dal cervello, con funzione analgesica e eccitante e sono coinvolte in  molti processi del nostro organismo
  • Imparare a rilassarsi. Il rilassamento muscolare può essere una sana abitudine che permette di alla mente di staccarsi completamente dalle tensioni portando benessere.

Se ti interessa conoscere il rilassamento muscolare progressivo e vuoi capire se può essere adatto alle tue esigenze, vieni a vedere il Corso di Rilassamento Muscolare Progressivo


Stress lavoro correlato

Come nasce lo stress lavoro correlato. Una settimana da stressati! Ritmi intensi al lavoro, emergenze ed imprevisti, a cui si aggiungono tensioni tra i colleghi, scontri con i capi, i quali, attaccano perché,…

Biofeedback uno strumento di diagnosi e terapia

Per il trattamento di ansia, stress e altri disturbi Biofeedback uno strumento di diagnosi e terapia Il Biofeedback è una metodologia di apparizione relativamente recente nel panorama italiano, volta a superare i…

Come combattere lo stress lavoro correlato

Come combattere lo stress lavoro correlato?Quale perdita all’azienda? Quale danno alle Risorse Umane Combattere lo stress lavoro correlato Per combattere lo stress lavoro correlato prima dobbiamo capire come…

Superare lo stress

Come nasce lo stress? Superare lo stress. A tutti capita di sentirsi stanchi, affaticati, spossati ed esauriti. Condizioni di vita oggettive: ritmi di lavoro intensi; gestione quotidiana dei figli e…

Come funziona lo Stress

Il ruolo del Sistema Nervoso Autonomo Come funziona lo Stress  Nel sistema nervoso dei mammiferi si distinguono due componenti funzionali relativamente indipendenti: il sistema nervoso somatico…

Stress di coppia

Lo stress di coppia: può condizionare il rapporto? Stress di coppia, i rapporti di coppia non sempre facili. Ci sono alti e bassi. Le discussioni fanno parte del rapporto, sono necessarie per aprire il sano…

Problemi di coppia la responsabilità di ansia e stress

Come l’ansia e lo stress condizionano i problemi di coppia? L’ansia e lo stress possono condizionare diversi aspetti della nostra vita, quindi anche ò vita di coppia, a volte ne sono la causa dei problemi di coppia.…

Ansia, Stress e Autostima

Ansia stress autostima In che modo ansia, stress e autostima sono collegate fra loro? Perchè tutte e tre si riferiscono al nostro personale modo di reagire alle situazioni. Il concetto chiave è la…