L’ansia è un sottile rivolo di paura che si insinua nella mente.
Se incoraggiata, scava un canale nel quale tutti gli altri pensieri vengono attirati.
(Robert Bloch)

Quando proviamo ansia?

“C’è un pensiero negativo che mi fa sentire impotente, NON SO COSA FARE per reagire a questa situazione e ai sintomi conseguenti. Mi sento soffocare, il cuore mi batte all’impazzata, sento di non avere più il controllo del mio corpo”.

Per vincere l’ansia dobbiamo mettere a fuoco quali sono le situazioni che fanno scattare i sintomi. Perché l’ansia nasce quando diamo un significato di paura a specifiche situazioni. E questa paura prende piede, perché i sintomi fisici che si provano, sono conferme al fatto che facciamo bene ad avere paura.
La natura dell’ansia. Vincere l’ansia non significa non provarla più, ma capire il funzionamento della sua attivazione, permette di mettere in pratica le strategie adatte a ciascuno per far fronte a quella specifica situazione che l’ansia ci fa evitare, perché il dolore e la sofferenza è troppo grande per riuscire a gestirlo.

Per vincere l’ansia: la forza dell’evitamento

Quanto più evitiamo quella specifica situazione che ci spaventa, tanto più forte sarà l’ansia provata nella stessa situazione.

La potenza dell’azione

È l’azione lo strumento fondamentale per vincere l’ansia. Agire significa affrontare prima di tutto le proprie convinzioni irrazionali.
Esempio di convinzioni irrazionali sono:

“Non posso farcela è troppo difficile. Io non sono in grado sono troppo debole.”
“E se gli altri mi vedessero mentre sto vivendo una crisi d’ansia? Non posso tollerare il giudizio degli altri”

Cambiare i propri pensieri

In pratica durate una crisi d’ansia succede questo:
Situazione, a cui do un significato di paura, (pensieri irrazionali), provo emozioni di paura, di smarrimento, che mi fanno provare sintomi (tremori, soffocamento, aumenta frequenza e battito cardiaco, vertigini ..), mettono in moto lo specifico comportamento di fronte a quella situazione: evitare assolutamente quella situazione.

La situazione può essere un contesto (lavoro, scuola, il supermercato, fare la fila in posta, guidare l’automobile. Così a poco a poco si smette di fare quelle cose che fanno provare ansia. Questo porta all’isolamento, alla paura di essere soli in quella situazione (“E se mi succede quando sono solo? Chi mi aiuta?” ).

Se perdo l’autostima perdo me stesso

E questo distrugge la persona: si perde la stima si se stessi, ci si sente incapaci di fare qualunque cose. Si diventa dipendenti degli altri.
Questa incapacità di gestire in modo autonomo la propria vita, costringe la persona che prova ansia, in una prigione fatta di paure e sensi di colpa.
C’è chi rimane senza amici, perde il lavoro, non coglie importanti opportunità di vita, teme di dire agli altri, che, il motivo per il quale non partecipa alle attività proposte, è legato all’ansia.
Troppa vergogna, troppo senso di colpa, eccessiva paura del giudizio degli altri.

Perché gli altri non capiscono la crisi d’ansia?

Chi non ha mai provato un attacco di ansia, non riesce a capire cosa significa provare ansia. Tendono a sottostimare la paura che la persona cerca di spiegare.
Quando diciamo ho mal di denti, è facile da spiegare si mostra il dente e si interviene. È una cosa visibile. Ma come è possibile spiegare una cosa che non si vede? Come riuscire a far capire quello stato di confusione e trambusto che colpisce il corpo e la mente, mentre si sta vivendo una crisi di ansia?

Vincere l’ansia si può? Il valore della strategia

Consapevolezza: quali sono i pensieri che nascono in quella situazione specifica? Se capisci cosa ti dici allora puoi individuare e mettere in pratica le strategie adatte a te.

Azione. Smettere di evitare. Piccoli passi grandi cambiamenti, un piccolo passo per volta. Perché oltre alla situazione si evitano le emozioni dolorose legate ad essa. Perciò ci si focalizza sul sintomo, pensando solo al fatto che ansia significa dolore e sofferenza.

La differenza delle parole che dici a te stesso. Passare da : “Non ce la faccio è troppo difficile” a “Difficile non è impossibile, anche io posso riuscire a vincere l’ansia”.

Il presente. Permette di spostare l’attenzione da ciò che si teme. Mi focalizzo sul mio obiettivo: “Voglio stare bene, posso farcela”.
Cambiare il punto di vista. Cosa ti aiuta a cambiare? Aprire la strada a nuovi punti di vista.
Cosa può aiutare?
L’allenamento all’autostima.

Disturbo d’ansia generalizzato

Come combattere le preoccupazioni legate al Disturbo d'Ansia Generalizzato Caratteristiche del…

Vincere Disturbo d’ansia sociale o Fobia sociale

Cosa vuol dire Fobia Sociale Per vincere il disturbo d'ansia sociale, si deve capire cos'è: è…

Affrontare ansia sociale

Come ho scoperto la mia ansia sociale Condivido la mia storia con voi perché voglio vincere ansia…

Alla ricerca della felicità

Anonima: Iniziare a parlare di me, mi ha sempre imbarazzato, ma probabilmente adesso se lo faccio…

Ansia, Stress e Autostima

Ansia stress autostima In che modo ansia, stress e autostima sono collegate fra loro? Perchè…

Attacchi di ansia sintomi fisici

Attacchi di ansia come si manifestano Gli attacchi di ansia e sintomi fisici si manifestano con…

Biofeedback uno strumento di diagnosi e terapia

Per il trattamento di ansia, stress e altri disturbi Biofeedback uno strumento di diagnosi e…

Bulimia, ansia, depressione

Bulimia, ansia, depressione Sono disperata non so più cosa fare. Mi rendo conto di essermi…

Cambiare stile di vita

Cambiare stile di vita è stato quello che ho dovuto fare, ora vi racconto la mia storia. Gentile…

Cambiare vita per vincere la mia ansia e sentirmi più forte

Ho deciso di cambiare vita Salve a tutti sono una ragazza di 23 anni e volevo raccontare la…

Vieni a scoprire tutti gli incontri di gruppo a Fidenza

Gelosia ossessiva e dipendenza affettiva in gruppo per vincerle

Nulla denota uno schiavo se non la dipendenza dalla volontà di un altro.(Algernon Sydney) Gelosia ossessiva, gelosia patologica, narcisismo, dipendenza affettiva. Fanno vivere così: “Sono…

Gruppo di sostegno per le coppie in crisi

La crisi è quando non puoi più dire “lasciamo perdere”. Arthur Bloch, Precetto di Ferguson, La legge di Murphy II, 198 Gruppo di sostegno per le coppie in crisi: l'aiuto del gruppo La…

Gruppo mutuo aiuto per affrontare il lutto

“Accade facilmente, a chi ha perso tutto, di perdere se stesso.” Primo Levi Questo fiore il Dente di Leone nel linguaggio dei fiori, comunica senso di fiducia nella vita e di speranza per il…

Incontri di gruppo per superare la depressione

La sofferenza è una specie di bisogno dell’organismo di prendere coscienza di uno stato nuovo. Marcel Proust Che tipo di depressione ho? Uscire dalla Depressione – Come capisco se sono depresso? Ci…

Incontri per vincere ansia e attacchi di panico

L’inferno era vuoto, e tutti i diavoli erano lì. William Shakespeare Incontri per vincere ansia e attacchi di panico: la forza del gruppo Il gruppo per i disturbi d’ansia e gli attacchi di panico…

Scarica le guide gratuite

Relazioni Interpersonali – La Guida

Quanto sarebbe bello sapere cosa sta pensando realmente l’altro? Alla base del business: La capacità di creare sane relazioni professionali Se ti parlo di manipolazione e contro manipolazione? Ti sei mai sentito manipolato dai tuoi potenziali…

La Potenza dell’Autostima

Qual è la soluzione per una bassa autostima? Se sei qui è perché hai bisogno di trovare il modo per ricaricarti. Forse ti senti stanco e privo di energia. Ti senti impotente di fronte alle tue difficoltà? Vorresti cambiare le cose…

Il Linguaggio della Seduzione

Come Sedurre e Combattere la Solitudine Prima dei 40 anni La seduzione è un gioco e il linguaggio del corpo può essere usato per creare segnali di attrazione…già, ma come? Spesso la paura del giudizio degli altri ci blocca proprio quando…