Aneddoto

Oggi ho avuto la fortuna di conoscere una giovane e brillante, coppia uniti dal loro amore, ma divisa dal loro modo di comunicare: bisogni, emozioni e stati d’animo relativamente a specifiche situazioni.

Causando così una situazione di stallo nel loro rapporto di coppia. Il dialogo è divenuto un momento di scontro fra due cavalieri che hanno indossato un’armatura, le cui armi sono attacchi e contrattacchi, emozioni negative che fanno ritrarre e chiudere in una profonda ostinazione che a nulla porta. Piuttosto che fermarsi e chiedersi cosa non è chiaro, si continua in un’altalena fatta di ripicche.

Risultato? Un muro altissimo, i cui mattoni sono profonde incomprensioni.

Ma le incomprensioni a cosa portano? Ad altri fraintendimenti, ad ulteriori risentimenti, fino a determinare un pericoloso punto di rottura del rapporto.

No. Avere la forza di dire basta è ciò che serve per ripartire. Facciamo parlare il sentimento che li ha uniti, non le incomprensioni che li hanno diviso. Quando una coppia ha la forza di riconoscere il proprio amore, allora trova anche il poderoso coraggio di ammettere “ok, non ci siamo capiti, in cosa stiamo sbagliando? Cosa ci porta a non capirci?”

Questa auto-consapevolezza porta con sé una meravigliosa speranza, che apre la porta ad un nuovo dialogo, fatto di nuove parole (letteralmente!).

I problemi di coppia: la coppia e il dialogo

Ad esempio, se diciamo sempre : ”Tu non mi capisci”, proviamo invece a dire: ”Se tu non mi hai capito ci sarà un motivo, cosa nelle mie parole non ha permesso di arrivare a questa comprensione?”, allora la frase sarà : ”Ok vero. Io non ti capisco, ma come mai non ti capisco, tu, di cosa hai bisogno? Aiutami ad aiutarti, aiutami a capirti “.

Lo so, ci vuole pazienza, molta, molta pazienza, ma quando l’obiettivo è unire, allora ecco che questo piccolo sacrificio diventerà un nuovo modo di comunicare, e sorpresa!  Diventerà anche una nuova abitudine che porterà ad un miglioramento non solo nel proprio rapporto di coppia ma anche ad una migliore comunicazione efficace con gli altri.

Facciamo parlare le emozioni, sono loro le vere portavoce dei nostri bisogni ed esigenze. È il dialogo emotivo che permetterà di ritrovare non solo fiducia nell’altro, ma anche nel proprio rapporto di coppia, allora, ecco ritrovata la luce della speranza in grado di illuminare il nostro cammino di coppia.

 I problemi di coppia: la coppia e il dialogo. Come?

  • Imparare ad esprimere bisogni, desideri e aspettative mancate piuttosto che aggredirsi a vicenda con rabbia;
  • Trovare il coraggio di dire BASTA alle emozioni negative;
  • Cercare in sé stessi la forza di interrompere una discussione fatta con aggressività che a tutto porterà, tranne che ad una riappacificazione, si, perché quante parole cattive dette in quel momento, senza che nemmeno si pensino?

La discussione serve, e fa crescere la coppia perché fa emergere i problemi, che poi nel momento di calma, passata la tempesta, si possono affrontare con calma. Quando le discussioni/litigate hanno sempre il solito ritornello, significa che il vero problema che le origina non è mai stato affrontato. Le liti appaiono proprio perchè mai risolto il problema che le origina. E dunque, ecco che le discussioni partono sempre con le stesse parole, proprio come un ritornello di un disco rotto, incantato sullo stesso pezzo.

Nel mio matrimonio abbiamo inserito una piccola regoletta:  ”Mai andare a letto arrabbiati” , questo ci obbliga, noi come coppia, finito il momento di rabbia, a parlare con calma di quanto è successo, e dopo la chiarificazione, che meravigliosa sensazione è fare pace.

È solo un pensiero, spero possa aiutarvi

 Patrizia Marzola
Psicologa – Fidenza