Come trovare nuovi amici: da dove partire?

Internet, tra le tante opportunità, offre anche la possibilità di trovare nuovi amici.
Navigando in rete ho visto tanti buoni siti che offrono, non solo utili ed interessanti informazioni, ma creano forum di discussione che consentono alle persone di conoscersi.

Mi sono chiesta quale è la modalità migliore per entrare in sintonia con persone che non si conoscono, di cui non si sa, spesso, nemmeno il nome, ma solo lo pseudonimo utilizzato.

Io ho provato ad entrare in contatto con alcune persone, ed ho trovato alcune barriere legate alla diffidenza,  o a precedenti esperienze negative, che mettono le persone sulla difensiva, questo a dimostrazione del fatto che, orami, per fortuna, tutti sappiamo che la rete può offrire diversi schermi.

Inoltre, c’è un nuovo fenomeno sociale: non sappiamo più conoscere nuove persone utilizzando la buona vecchia comunicazione efficace nel contatto con le persone. Si preferisce barricarsi dietro al pc o al cellulare perché viene vissuto come più facile.

Ma internet non ha solo fattori positivi, siamo consapevoli dei percoli della rete, ma in qui non parlo di questo. I fenomeno sociali negativi come stalking, cyberbullismo, dipendenza da internet (web-mediata) ne parlo in questa sezione dedicata.

  • Come trovare nuovi amici:
  • Come rompere il ghiaccio?
  • Come si fa ad aprire un contatto con una persona che vorremmo conoscere?
  • Oppure entrare in un nuovo gruppo?

Ancora una volta le regole della comunicazione efficace e il suo uso consapevole ci vengono in soccorso. Ho scritto questo articolo “Come migliorare il proprio modo di comunicare” nel quale sottolineo l’importanza della consapevolezza comunicativa.

Quando non consoci le persone bisogna aprire una breccia, si devono alternare ascolto e parole, in equilibrio, per permettere l’empatia e la scoperta l’uno dell’altro.

Per inserirsi, per conoscere, per accettare e farsi accettare,
ecco 10 semplici suggerimenti per le vostre relazioni interpersonali:

  1. Non iniziare una prima conversazione con una critica o parlando male di qualcuno;
  2. Fai domande di apertura, meglio domande aperte. Perché lasciano la persona libera di dire ciò che le va, non sono pregiudizievoli e non vincolano ad una risposta univoca. Ricordati che non tutti si aprono facilmente, ma che preferiscono mantenersi in zona “sicura”, almeno finché non si sentono al sicuro; Lascia lo spazio anche all’altro. Non parlare sempre tu;
  3. Non parlare di cose che interessano solo a te, ma chiedi anche al tuo interlocutore, quali sono i suoi interessi, e lascialo parlare;
  4. Non lasciarti vincolare dai tuoi pregiudizi personali, dai la possibilità al tuo interlocutore di farsi conoscere;
  5. Il fraintendimento è sempre dietro l’angolo: accertati di aver capito bene la situazione, prima di indire un verdetto senza ritorno!
  6. Evita l’atteggiamento polemico, il bastian contrario non piace a nessuno;
  7. Non imporre il tuo pensiero o la tua scelta, promuovi sempre un confronto aperto;
  8. Non fare subito domande troppo personali. Lascia che la conversazione segua il suo corso senza imporre una forzata apertura.
  9. Ricordati che il tuo interlocutore potrebbe essere diffidente almeno quanto te! E, le domande personali possono essere viste come violente violazioni, possono far emergere , nel tuo interlocutore emozioni negative legati a ricordi delicati, o a situazioni di vita difficili;
  10. Non essere pressante: non cercare sempre la persona al telefono, o per chat, o per mail. Ricorda: anche gli altri, come te, hanno tanti impegni, priorità e necessità. O semplicemente hanno bisogno di più tempo per lasciarsi andare. Quindi, non forzare la mano, altrimenti rischi di essere considerato invadente!

Per il resto sii te stesso e lasciati andare e non perdere mai la speranza ci sono tantissime persone che hanno voglia di fare amicizia, serve solo un poco di pazienza!

Hai una tua esperienza che vuoi raccontare e condividere? Scrivi nel blog nella sezione https://www.psicologiaecomunicazione.it/blog-della-vitalita-patrizia-marzola-psicologa-fidenza/