azienda e conflitti tra dipendenti

Caso 3: azienda e conflitti tra dipendenti

Quando l'ambiente di lavoro si trasforma in un campo di battaglia perchè i problemi aziendali sono causati da forti conflitti interpersonali tra i dipendenti

I problemi che si sono manifestati, sono:
Grave Assenteismo;
Litigi continui anche davanti a clienti;
Mancanza di rispetto delle regole aziendali, nonostante richiami verbali e scritti.
Tutto questo con gravi ritorsioni sulla qualità del lavoro con il rischio della perdita di clienti, che scontenti effettuavano continui reclami.
Perdite di denaro per cause di mobbing e per le prolungate malattie

L’AZIENDA: importante lavanderia industriale del Piemonte

L’INDAGINE: ho condotto personalmente colloqui individuali con tutti i dipendenti, esplorando in particolare:
– Motivazione al lavoro
– Soddisfazione del lavoro
– Soddisfazione dei colleghi
– Percezione del clima lavorativo
– Percezione dello stile di leadership del management

Mi sono concentrata sulle specifiche caratteristiche di personalità individuando quali persone sono considerate leader dal gruppo e quali invece hanno ruoli quali: distruttivo, polemico, individualista ….

LA SOLUZIONE: Il management ha sempre riconosciuto l’importanza delle risorse umane,. Con questo rispetto ha sempre lavorato con l’obiettivo di rendere il luogo di lavoro più confortevole e sicuro per il lavoratore.

Ma, anche questo non è bastato per evitare l’insorgenza dei gravi problemi.

Il motivo principale è stato nel non riconsegnare i primi segnali, erano i sintomi di un malcontento generale.

Perché non sono stati colti questi segnali? Per il middle manager, al contrario dell’alta direzione, ha sempre sottovalutato l’importanza della qualità delle relazione interpersonali tra i lavoratori. La sua filosofia è stata

“Sono beghe loro, che se la sbroglino da soli”.

Ovviamente, come ho già spiegato nella sezione principale Azienda , il cambiamento è possibile solo nella misura in cui tutta la direzione crede nel cambiamento.

Quindi come prima azione ho parlato e lavorato con i manager intermedi per capire e riflettere sulle loro resistenze e per far nascere il nuovo punto di vista legato al fatto che è loro responsabilità individuare e risolvere subito ogni segnale che sta determinando problemi relazioni tra i collaboratori.
Non è stato un lavoro facile, anzi c’è voluta molta pazienza da parte mia per far nascere questo nuovo punto di vista.
Ma, una volta che le persone capiscono e toccano con mano i vantaggi del nuovo punto di vista tutto è in discesa, e le azioni che portano al cambiamento sono più rapide ed efficaci.

Dopodiché il mio intervento si è spostato su tutti i dipendenti.

Un’azione diretta a tutto il gruppo, con il preciso obiettivo di provocare e stimolare lo scontro costruttivo per far emergere le reali motivazioni del malcontento generale.

Si perché anche lo scontro, se guidato, può essere costruttivo. Molte persone hanno paura del confronto perché temono lo scontro. Alla base di questa convinzione c’è la paura, poca sicurezza personale, esperienza passate. Insomma, i motivi possono essere molti, ma resta il fatto che il mondo azienda è un microcosmo e le relazioni interpersonali ne sono il collante principale, perché vanno a determinare il reale sviluppo dell’azienda stessa.

Cosa abbiamo fatto:

L’incontro è stato diviso in due fasi (usando comunicazione efficace come strumento di dialogo e confronto):
1. Discussione guidata sul conflitto
3. Spazio al gruppo, senza il management, per lasciare libero scambio, confronto, dibattito e scontro

Questo scontro si è rivelato assolutamente efficace perché ha permesso di definire nuovi confini interpersonali, ricostruendo obiettivi comuni basati anche su strategie di accomodamento, confronto e di aiuto.

Collaborare con i colleghi NON significa diventare amici. I colleghi sono come i parenti, ci capitano! Pertanto dobbiamo imparare a gestire le relazioni interpersonali, e se teniamo sempre bene a mente i nostri obiettivi e i nostri vantaggi riusciremo meglio a trovare splendidi compromessi per riuscire ad eliminar quelle forme di tensioni che tolgono la voglia di andare a lavorare. Che con il tempo sono causa di problemi di del’umore, di ansia e di bassa autostima.

C’è la soluzione anche i problemi legati ai disturbi dell’umore, all’ansia o alla bassa autostima. Fai un click in queste pagine:

Caso aziendale di Patrizia Marzola
Psicologa Fidenza – Parma


comunicazione interpersonale

Comunicazione e Relazioni

Comunicazione e relazioni per il successo delle relazioni

Dalla comunicazione interpersonale dipendono le nostre opportunità personali e
professionali.
Le diverse situazioni sociali possono essere per noi sfide od opportunità e questo, dipende dal nostro punto di vista, determinato a sua volta, da quanto ci pensiamo comunicatori efficaci.

Se vogliamo migliorare il nostro modo di comunicare dobbiamo armeggiare con la comunicazione efficace.
La psicologia della relazione insegna che, ogni persona ha il suo modo di comunicare, e questo dipende dalle sue caratteristiche di personalità. Atteggiamenti e relazioni interpersonali: Stili comunicativi a confronto.

Ti senti sicuro ti te stesso?
Traballi a volte sulle tue capacità? Ti senti debole in alcune situazioni sociali? Quali
sono le parole che dici a te stesso? La bassa autostima può portarti a traballare proprio
in quelle situazioni sociali che per te sono molto importanti.  Il saper gestire al meglio la comunicazione interpersonale ci fa sentire bene. Perché al contrario, il sentirsi inabili nella comunicazione alimenta in noi ansia, rabbia e sconforto.

Come quando, ad esempio, si scappa da un confronto perché lo si vive come uno scontro; oppure come quando, si fugge o si rimane in silenzio davanti ad una persona su cui si vuole fare colpo!
Si, l’autostima è l’arma segreta per piacere agli altri  infatti, grazie a lei possiamo evitare dolorose chiusure, perdite di amici, vedere sfumare importanti occasioni sociali e la scoperta di nuove emozioni. 

Cosa ci rende abili comunicatori? Qual è l’arte della psicologia della relazione?
È l’avere ben chiaro in testa l’obiettivo, cosa si vuole ottenere, attraverso lo scambio interpersonale, in quel preciso momento. Le abilità sociali sono tutta una serie di competenze o conoscenze, che ci servono per gestire al meglio la comunicazione interpersonale. Cosa sono le abilità sociali? Come si migliorano?  Un esempio dalla Pet Therapy.

Comunicazione interpersonale e il giudizio personale negativo

Si, la comunicazione interpersonale non è facile. Ci sono un sacco di cose che possono
interferire nella qualità della relazione.
Emozioni come ansia, rabbia, apprensione. Pregiudizi: farsi un’idea sulla base di un gesto di un’espressione, catalogare, etichettare, fermare l’opinione a sterili pregiudizi.

A volte, capita di dire a noi stessi, di aver timore di non riuscire ad affrontare quella specifica situazione perché, non ci sentiamo all’altezza dell’interlocutore. Così temendo di fare brutta figura, durante il dialogo, ci sentiamo rigidi ed impacciati.
Sentiamo i nostri pensieri confusi, e riteniamo che il nostro discorso possa essere altrettanto “pasticciato”, preso dal vortice dei pensieri ansiosi, che ci attanaglia in quel preciso momento.

Il linguaggio del corpo ci tradisce, l’ansia accompagna i movimenti del nostro corpo, ci fa sentire come dei burattini in balia di forze oscure che, non riusciamo a controllare.

Ma anche il linguaggio del corpo, se usato nel modo corretto ci aiuta nella Comunicazione interpersonale.
Infatti, nella comunicazione interpersonale la comunicazione non verbale ha un ruolo fondamentale, perché il significato del messaggio passa attraverso quei segnali che lanciamo con il volto, con le mani, con la postura, insomma con tutto il corpo! E dei quali dobbiamo per forza essere consapevoli.

Comunicazione interpersonale e consapevolezza

Cosa è questa strana parola. Si deve esser consapevoli di cosa? Ti faccio una domanda.
Ti è mai successo di non riuscire a spiegarti perché Tizio quel giorno ti è sembrato strano nei tuoi confronti? O quella volta in cui ad un colloquio di lavoro, Caio non ti abbia dato una possibilità?

Ecco, forse perché tu con le parole dicevi una cosa, mentre il tuo corpo ne dice un’altra:
esattamente il contrario. Si, perché il corpo può tradire emozioni. Che, se non capite dall’interlocutore, le interpreta a modo suo, e di solito non è mail il significato che vorremmo che capisca!
Vuoi migliorare il tuo modo parlare? Il primo passo è quello di essere consapevole della tua comunicazione interpersonale.

Quindi, devi essere consapevole del fatto che il significato di ciò che dici passa, anche, attraverso il linguaggio del corpo. Pertanto, se non usi in modo consapevole la comunicazione non verbale, puoi dare l’idea di te, non corrispondente alla realtà. Apparire, ad esempio, ansioso, quando in realtà non lo sei, oppure, essere poco convincente perché non sei carismatico. Svela anche tu i segreti della comunicazione non verbale. 

Comunicazione interpersonale ed Emozioni

Siamo fatti di carne ed emozioni. E queste, condizionano la nostra vita. Ci fanno sentire dei super draghi, o ci buttano nello sconforto più totale. Un vortice, un tornado che rende eccitante la nostra vita.

Ma a volte, sono proprio le nostre emozioni che ci condizionano anche nelle relazioni
interpersonali e che rendono la nostra comunicazione interpersonale confusa, capricciosa.

Cosa ci scombussola così?

È l’ansia. Ci sentiamo agitati e nervosi perché siamo noi stessi, i primi a giudicarci incapaci di sostenere quel confronto. Ci manca in realtà, la consapevolezza del nostro modo di comunicare.

Siamo concentrati sul nostro dialogo interiore, così, perdiamo una gran fetta importante di informazioni che, il nostro interlocutore ci sta fornendo. 
Così, viviamo quel momento d’interazione come se fossimo sui carboni ardenti!

Come ritrovare la calma allora?

Come possiamo diventare abili nella comunicazione interpersonale?
Come essere esperti nel gestire la comunicazione con ogni persona e in ogni contesto?

I 3 concetti chiave della comunicazione interpersonale

1. Il nostro obiettivo comunicativo: cosa vogliamo ottenere?
2. Consapevolezza: quali sono i punti di forza? Come comunico?
3. Dove dirigere l’attenzione: ascolto e osservazione

Perché il bravo comunicatore:
Ascolta
Osserva
È consapevole di sé stesso
È assertivo: cioè sceglie in modo consapevole quale stile comunicativo adottare.

ENTRA NEL MONDO DELLA COMUNICAZIONE

Atteggiamenti e relazioni interpersonali: Stili comunicativi a confronto

Atteggiamenti per le nostre relazioni interpersonali: siamo consapevoli del nostro……

Combattere l’ansia del pubblico

Combattere l’ansia del pubblico: una questione di pensieri! Come combattere l’ansia del…

Come comportarsi con le persone aggressive e arroganti

Come comportarsi con le persone aggressive e arroganti: e se lo è il tuo socio? “Cambio lavoro a…

Come farsi amico un nemico: il dialogo

Come farsi amico un nemico: il dialogo e la strategia della comunicazione efficace Nella prima…

Come migliorare il proprio modo di comunicare

Come migliorare il proprio modo di comunicare: consapevolezza comunicativa Per scoprire…

Come superare la timidezza

Come superare la timidezza. Perché è così difficile rompere il ghiaccio? Come superare la…

Come trovare nuovi amici

Come trovare nuovi amici: da dove partire? Come trovare nuovi amici se ho cambiato città? Non…

Comunicazione assertiva per migliorare i rapporti con gli altri

La Comunicazione assertiva nel rapporto con gli altri La comunicazione assertiva migliora i…


Corso di comunicazione efficace

Corso di Comunicazione Efficace

“Non solo comunicare per esprimere forza, carisma e personalità”

Corso di comunicazione efficace per diventare un abile comunicatore.
Per dare di te, l’esatta impressione che vuoi dare agli altri

  • Comunicare per te è un problema?
  • Molti si approfittano di te? Della tua disponibilità e del tuo impegno?
  • Vuoi sconfiggere gli attacchi aggressivi?
  • Non ti senti un abile oratore?
  • Alcune persone o figure professionali ti mettono in difficoltà?

Ti ritrovi in una di queste situazioni?

“Basta subire, voglio imparare a dire la cosa giusta al momento giusto.”

“Ho deciso di migliorare la mia vita nelle relazioni con gli altri, renderle più leggere. Desidero imparare a cavarmela con le persone che io ritengo difficili, quelle che mi creano problemi, con cui non riesco mai a farla franca!”

“Non voglio più bruciarmi occasioni d’oro, solo perché ho paura di parlare, di dare voce ai miei pensieri.”

“Voglio vincere la mia paura di parlare in pubblico, sono stanco di sentirmi imprigionato dall’ansia e dal timore del giudizio degli altri!”

“Non voglio subire gli attacchi aggressivi, voglio imparare ad interagire in modo efficace, in qualunque situazione.”

“Sono stanco di dire a me stesso di non essere interessate, e di non aver niente di stimolante da dire.”

Perché chiamare un corso di comunicazione efficace “Non solo comunicare”?

Perché abbraccia a 360° il comportamento comunicativo. Dice Aristotele “L’uomo è un animale sociale” questo significa che la nostra vita quotidiana ci obbliga a relazionarci con gli altri: sul lavoro con clienti e collaboratori, a casa con il nostro partner o i nostri figli, amici e conoscenti in generale.

Così, tutti i giorni, dobbiamo risolvere piccoli e grandi problemi, siamo di fronte costantemente a scelte e decisioni, ed è proprio questa la parte difficile: prendere decisioni che risultino efficaci e risolutive.

Ciò che impedisce la risoluzione chiara dei nostri problemi relazionali è il comportamento comunicativo degli altri. “Come farsi amico un nemico: il dialogo”. A volte ci schiacciano o ci spiazzano con il loro atteggiamento. Violano i nostri diritti. Ci fanno sentire incapaci di reagire.

Corso di Comunicazione Efficace: il punto di partenza è la consapevolezza

Armiamoci di impegno e di volontà. Fissiamo il nostro obiettivo, e partiamo!
Se usiamo in modo consapevole la comunicazione efficace, possiamo raggiungere i nostri obiettivi, perché gli ostacoli ad essi, sono spesso le nostre convinzioni rispetto ad una data situazione. E sono legate alle nostre emozioni.

Ad esempio: immaginiamo una situazione in cui i personaggi sono: da una parte Giorgio, una persona che non vuole violare i propri valori, determinata ad ottenere ciò che vuole nel rispetto dell’altro; e dall’altra parte Mario che non si ferma davanti a nulla, pur di ottenere ciò che vuole. Potrebbe iniziare uno scambio comunicativo basato sullo scontro: una battaglia all’ultimo colpo, in cui vince solo il più forte.

Questo avviene quando si pensa che negli scambi relazionali c’è un vincente e un perdente.

La comunicazione efficace e le emozioni: una questione di allenamento

Invece, se andiamo oltre alle emozioni che proviamo a causa dell’interlocutore, possiamo mettere a fuoco la strategia comunicativa più efficace, ed ottenere così, buoni risultati con arti più sottili e più intelligenti. Il trucco sta nel riconoscere la manipolazione e saperla neutralizzare. Con assertività:  Cosa vuol dire comunicazione assertiva per migliorare i rapporti con gli altri?

Cosa può darti questo corso di comunicazione efficace?
Renderti abile nel leggere le intenzioni degli altri.

La comunicazione efficace è la vera arma che, se usata in modo consapevole, saprà aiutarti a gestire ogni tipo di situazione. Così riuscirai ad affrontare anche quelle persone che sono la causa del tuo problema. Usa in modo consapevole la comunicazione efficace e diventa un abile comunicatore.

Corso di comunicazione efficace, la tua strategia efficace

Questo corso di comunicazione efficace è un workshop che ti stimola con esercitazioni dirette, a mettere in pratica le strategie discusse in aula, per migliorare lo stile comunicativo ed abbattere l’ansia che insorge di fronte al pubblico. Perché l’ansia è una nostra amica bisogna imparare a conoscerla e, ad usarla a nostro vantaggio: come si vince l’ansia?
Si crea nel gruppo un clima non giudicante ed armonioso, che permette a ciascuno di esercitarsi, per trovare una soluzione efficace ai propri casi personali. La potenza del gruppo

Un per-corso pratico

Un corso di comunicazione efficace assolutamente innovativo, che ti incoraggia, a dare il meglio di te stesso, in ogni occasione della tua vita personale e professionale, è un invito nell’affascinante mondo della comunicazione.

Di conseguenza, l’obiettivo è quello di trasmettere competenze ed abilità per migliorare la comunicazione efficace nel mondo delle relazioni interpersonali. È la base fondamentale per stabilire e mantenere buone e proficue relazioni interpersonali.
Come ad esempio, imparare a gestire l’aggressività o la passività.
Al contempo, potrai lavorare su te stesso, per diventare più deciso e sicuro in quelle situazioni più critiche in cui senti di esitare.

QUALI VANTAGGI AVRAI DAL CORSO DI COMUNICAZIONE EFFICACE?

Potrai ad esempio, imparare TUTTI I TRUCCHI PER DIVENTARE:

  • Un oratore carismatico e coinvolgente;
  • Abile nel leggere le intenzioni degli altri e non farti sorprendere;
  • Astuto: per dire la cosa giusta al momento giusto;
  • Capace nel rendere più bella la realtà quotidiana, attraverso relazioni più serene e più vere;
  • Sicuro nel difenderti dagli attacchi aggressivi;
  • Determinato nelle tue decisioni.
  • Aumentare la tua autostima: come valido strumento per piacere agli altri

PERCHÉ TUTTO PARTE DA NOI: ALLORA PREPARIAMOCI!

Con un po’ di attenzione e un pizzico d’impegno possiamo renderci Leader Carismatici, semplicemente migliorando le risorse personali che sono già dentro di noi, dobbiamo solo renderle più forti. La potenza dell’autostima.

Noi parliamo continuamente davanti a un pubblico, non è necessario pensarsi di fronte ad una platea per farlo. Perché, ogni volta che noi comunichiamo, ci esponiamo e mettiamo a nudo alcuni aspetti di noi stessi, che magari, non sempre, vorremmo che gli altri vedessero, ecco perché arriva l’ansia o l’agitazione: il giudice più severo siamo proprio noi stessi!

OBIETTIVO DEL CORSO DI COMUNICAZIONE EFFICACE

È un percorso formativo che punta alla consapevolezza del proprio modo di “parlare”. Conciliando la naturalezza con la tecnica. È strutturato in tre momenti che si integrano per dar vita alla “potenza comunicativa” di ciascuno:

  1. Il processo della comunicazione efficace per mettere in evidenza, quali sono i fattori che determinano il buon esito della relazione comunicativa.

  2. Come agisce la comunicazione efficace nelle relazioni interpersonali, e quale controllo possiamo avere su di essa e sulle emozioni.

  3. La comunicazione in ambito professionale per diventare un esperto oratore, capace di trasmettere il proprio messaggio con chiarezza e forza persuasiva.

Vuoi sviluppare il tuo carisma?

  • Vuoi essere ascoltato con attenzione?
  • Vuoi che le tue idee vengano prese in considerazione?
  • Vuoi avere una voce autorevole?

VUOI GIOCARE UN PO’? Rispondi a queste divertenti provocazioni, scarica e gioca!

scarica gratis le guideSONO CARISMATICO

COME VALUTO IL MIO STILE COMUNICATIVO

NB: questo corso di comunicazione efficace ti aiuterà a mettere a fuoco le strategie comunicative e ad utilizzare nel tuo contesto quotidiano. Il punto di partenza è la consapevolezza comunicativa per migliorare il proprio modo di comunicare.

La Metodologia di Patrizia Marzola

L’aula si trasforma in un luogo dove sperimentare le tecniche apprese. I giochi di ruolo, la discussione di casi e le simulazioni, diventano un momento prezioso di confronto delle strategie di comunicazione efficace.

Dunque, l’apprendimento si basa sull’interazione e l’esperienza diretta, che coinvolge in modo attivo ogni partecipante.

Il mio approccio è molto pratico. In aula si apprendono le strategie e, nella vita quotidiana, si sperimentano. Per questo motivo le simulazioni rispecchiano le esigenze/difficoltà dei partecipanti. Motivo per il quale, i gruppi di lavoro sono piccoli.

Perché ognuno ha la possibilità di provare, esercitarsi e mettere a confronto le diverse abilità. Così anche tu, se vorrai, potrai simulare una tua specifica realtà, per trovare subito la risposta efficace alla tua esigenza.

Cambia il tuo modo di comunicare con il corso di comunicazione efficace

NB: tutto il percorso è caratterizzato da dibattito, confronto, esercitazioni e sperimentazioni. In un clima divertente ed entusiasmante, che rende il corso un’esperienza unica e indimenticabile.

PROGRAMMA 

PER COMUNICARE IN MODO EFFICACE:

  • Consapevolezza comunicativa
  • Le parole che fanno la differenza
  • L’ascolto: sai ascoltare davvero?
  • L’ascolto attivo come strumento di persuasione
  • Comunicazione non verbale: una chiave di lettura per le intenzioni e la personalità
  • Linguaggio del corpo per dare enfasi, credibilità e potenza comunicativa al tuo messaggio
  • 4 atteggiamenti per le vostre relazioni interpersonali: Assertivo, Aggressivo, Passivo, Evitante

PARLARE IN PUBBLICO

  • Come superare la paura del pubblico
  • Piccoli trucchi per vincere l’ansia
  • Come esprimere carisma, forza e personalità

COMUNICARE PER …

  • Negoziare
  • Convincere
  • Mediare

RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

Definiamo insieme i tuoi obiettivi di miglioramenti, perché il programma viene modellato in base ad essi. In questo modo hai la garanzia di ottenere i risultati da te desiderati.

PRENOTATI PER LE PROSSIME EDIZIONI

Adotto una metodologia improntata sugli obiettivi di ciascun partecipante, per questo motivo lavoro con gruppi piccoli (minimo 3 massimo 7 persone) perché questo facilita il lavoro personale.

Tutti i partecipanti hanno la possibilità di sperimentare ed esercitarsi, invito ad un incontro conoscitivo gratuito telefonico per conoscere gli obiettivi che vuoi raggiungere, questo mi dà la possibilità di calibrare il programma sulle specifiche esigenze.

La natura essenzialmente pratica di questo corso, ed il numero limitato di persone, offre anche il vantaggio, di stabilire insieme le date più comode a te.

Puoi scegliere il corso di gruppo o individuale. 

Il corso individuale ti permetterà di costruire il programma sulla base delle tue specifiche esigenze.

Chiamami o scrivimi per parlare delle tue esigenze, e poi decidi.
Oppure, compila il blocco in alto e sarò io a chiamare te, non dimenticare di indicarmi l’orario migliore per te.

Scarica le guide gratuite

Relazioni Interpersonali – La Guida

Quanto sarebbe bello sapere cosa sta pensando realmente l’altro? Alla base del business: La capacità di creare sane relazioni professionali Se ti parlo di manipolazione e contro manipolazione? Ti sei mai sentito manipolato dai tuoi potenziali…

La Potenza dell’Autostima

Qual è la soluzione per una bassa autostima? Se sei qui è perché hai bisogno di trovare il modo per ricaricarti. Forse ti senti stanco e privo di energia. Ti senti impotente di fronte alle tue difficoltà? Vorresti cambiare le cose…

Il Linguaggio della Seduzione

Come Sedurre e Combattere la Solitudine Prima dei 40 anni La seduzione è un gioco e il linguaggio del corpo può essere usato per creare segnali di attrazione…già, ma come? Spesso la paura del giudizio degli altri ci blocca proprio quando…