Sesso e conflitto - Patrizia Marzola Psicologa Clinica Fidenza
 

Sesso e conflitto

Rapporti di coppia come superare le crisi-Patrizia...
DOMANDA: Oggi parliamo della vita sessuale della coppia dal punto di vista dell’uomo, si perché le ricerche evidenziano una strana tendenza, ovvero che oggi non è più solo la donna  dire di no al rapporto sessuale ma anche l’uomo si ritrae al talamo nuziale. Ho chiesto alla nostra sessuologa di parlarci di questo fenomeno, come mai c’è questa tendenza?

Stress, stanchezza, ed eccessive richieste del proprio ambiente familiare e lavorativo, non sono pesanti solo per la donna, lo sono anche per l’uomo, anche se in misura diversa. Ma anche l’ insoddisfazione della vita di coppia può essere un’importante fonte di stress che allontana la coppia dalla piacevolezza del contatto fisico.

DOMANDA: può essere responsabile di questo problema il diverso ruolo sociale che la donna ha assunto in questi ultimi decenni?

Le ricerche sociali pensano di si, se con questo intendiamo una maggiore emancipazione della donna, forse l’uomo si sente defraudato del suo ruolo di maschio forte. Ma io non credo che sia solo questo, credo semplicemente che all’interno della coppia ci sia una maggior consapevolezza rispetto alla ricerca della soddisfazione dei propri bisogni e desideri, quindi come la donna dice no, anche l’uomo ha questo diritto, credo che siano molte le variabili che intervengano all’interno della coppia che sono responsabili di una non piena soddisfazione del rapporto. Quindi ritengo che sia riduttivo  circoscrivere il problema della coppia all’interno di un significato sociale.

DOMANDA: quali sono i problemi manifestati dalle coppie che si rivolgono a te chiedendo il tuo consiglio? E attraverso quale percorso decidono di arrivare a te?

Di solito sono dei piccoli campanelli che avvertono la coppia dell’esistenza di uno o più problemi tra loro.
Faccio un esempio: discussioni accese sempre più forti, che impediscono un libero scambio di idee, ognuno rimane fermo sulla sua posizione, e il dialogo avviene solo per accuse l’uno nei confronti dell’altra, poi questo conflitto si sposta anche nel vissuto della sessualità di coppia, che per l’uomo può rivelarsi, ad esempio, sottoforma di eiaculazione precoce o mancanza di erezione, e nella donna calo del desiderio, quindi la coppia arriva  a non cercarsi più fisicamente.

DOMANDA: e tu come li aiuti?

Innanzi tutto si evidenziano le cause dei loro problemi, è necessario arrivare alla radice del problema, solo così è possibile affrontarlo e dunque risolverlo. L’obiettivo è abbassare l’aggressività e le difese di ciascuno dei due partner, favorendo il dialogo, lo stress si riduce, e solo così la coppia riesce, in modo razionale, a capire a che punto è arrivata. E da qui ripartire.

Da Radio Malvisi: intervista del 7 settembre
Patrizia Marzola
Psicologa Parma
 
 

Contatta la psicologa

Patrizia Marzola

Studio a Fidenza (Pr) in Vicolo Zuccheri, 11
Riceve anche  ad Albinea (Re)
Tel      0524 202361
Mobile 328 1971882
Mail
consulenza@psicologiaecomunicazione.it

Studio Psicologia e Comunicazione di Patrizia Marzola

VicoloZuccheri, 11 - Fidenza (Parma)
Tel e Fax 0524 202361
Mobile  328 1971882
Mailinfo@psicologiaecomunicazione.it