Interpretare il linguaggio del corpo - Patrizia Marzola Psicologa Clinica Fidenza
 

Interpretare il linguaggio del corpo

Young Girls.JPG

Argomento: siamo tutti interessati al linguaggio del corpo, e ciascuno di noi ha una propria idea sui significati che il linguaggio del corpo ci invia. Ma è vero che Dal movimento del corpo si può capire lo stato d’animo degli altri?

Si è vero. Questo perché la comunicazione non verbale è rapida e diretta ed arriva molto prima delle parole. Quindi un espressione o un gesto sono molto più efficaci rispetto alle parole perché sono istantanei. È come quando incontriamo una persona che non ci è molto simpatica e la prima espressione che si dipinge sul nostro volto è una smorfia di disgusto! Quindi se non vogliamo che ci legga nella mente l’antipatia che proviamo dobbiamo sforzarci recuperare tramite un sorriso forzato.
 

Domanda: se ci capita di essere in mezzo a conoscenti e non ci sentiamo a nostro agio, come possiamo fare per non farci scoprire? Oppure come faccio a scoprire se la persona con cui sto parlando si sente a suo agio con me?

Per capire quali sono i segnali rivelatori di questo stato è necessario capire da dove nasce il disagio. Può nascere da due fattori: timidezza o volontà di non svelare se stessi. Ognuno di questi motivi spinge la persona a simulare sensazione di benessere o dissimulare imbarazzo che il dialogo fa nascere. Il primo segnale è senz’altro lo sguardo Il fatto di NON guardare negli occhi è un segnale per dire “Allontanati"

Domanda: Quali sono i segnali del corpo che indica tensione o nervosismo?

Tutti i movimenti veloci o ripetitivi sono indice di tensione e nervosismo, come:

  • toccarsi continuamente i vestiti;
  • toccarsi in modo ripetuto e nervoso i capelli,
  • spostare lo sguardo per evitare il contatto degli occhi.

Sono tutti segnali che mostrano disagio. Quindi a seconda del nostro obiettivo, dobbiamo usare la comunicazione verbale per aggiustare l’andamento dell’interazione.
 

Domanda: quali sono i movimenti che manifestano il dubbio o preoccupazione?

Coprirsi la bocca con le mani, e arricciare le labbra, socchiudere gli occhi e corrugare la fronte.

Ma attenzione movimenti simili possono assumere significati diversi e quindi rivelare emozioni o pensieri diversi! Ogni gesto e movimento assume un significato solo in un preciso momento. Quindi attenzione al contesto dell’interazione!
Esempio: segnali di disinteresse: spostare la testa e lo sguardo di lato, postura molle ed eccessivamente rilassata.


Domanda: come possiamo capire come leggere i messaggi del corpo?

Ogni gesto e movimento assume un significato solo in un preciso momento. Quindi attenzione al contesto dell’interazione!
Perché movimenti simili possono assumere significati diversi e quindi rivelare emozioni o pensieri diversi!

Per interpretare le espressioni facciali, come regola generale possiamo considerare questa:
- le emozioni reali sono espresse da movimenti del viso simmetrici,
- quando si vuole simulare, l’espressione del viso è asimmetrico.

 

Per saperne di più sul linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale vieni sul ricco blog www.linguaggio-del-corpo.com interamente dedicato alla comunicazione non verbale e il linguaggio del corpo.

Un blog interattivo dove puoi scrivere le tue opinioni e fare le tue domande.
Il blog è interamente curato da Patrizia Marzola, psicologa di Parma, esperta nel linguaggio del corpo.

Dott.ssa Patrizia Marzola
psicologa Fidenza e Parma

 

Studio Psicologia e Comunicazione di Patrizia Marzola Iscrizione all'Albo degli Psicologi E.R. n° 3524

 
ViaAbate Pietro Zani , 46 - Fidenza (Parma)
Tel e Fax
0524 202361
Mobile 328 1971882
Mailinfo@psicologiaecomunicazione.it